RESIDENZE D’ARTISTA 2016/2018 Ex Chiesa di S. Carpoforo, Milano – Dal 2 al 10 Maggio, 2019

RESIDENZE D’ARTISTA 2016/2018

Esposizione delle opere e dei progetti degli artisti

in residenza sull’Isola Comacina

Giovedì 2 Maggio alle ore 17.30 presso l’ex Chiesa di San Carpoforo a Milano si inaugura l’esposizione delle opere e dei progetti realizzati dagli artisti che hanno partecipato alle Residenze d’Artista sull’Isola Comacina nel biennio 2016/2018. La mostra,a cura di Marco Pellizzola, propone opere donate dagli autori che negli anni sono stati selezionati per una residenza e che, anno dopo anno, stanno costituendo una collezione unica nel suo genere. Verranno presentate le opere di: Emanuele Becheri, Italo Bressan, Marco Cardini, Paola Di Bello, Silvia Naddeo, Emilio Nanni, Anna Roberti, Francesca Zoboli, residenze 2016 e le opere di: Francesco Bartoli, Lisa Borgiani, Paul Bright, Francesco Fossati, Roberta Montaruli, Elisa Muliere e Sergio Nannicola, residenze 2018.

ll riferimento di tutti i lavori è sempre l’Isola Comacina, a volte rappresentata in maniera evidente, come in alcune opere fotografiche, a volte richiamata in maniera più celata e metaforica, nelle diverse opere ispirate alle suggestioni e al fascino misterioso dell’Isola stessa. La piccola isola sul lago possiede, infatti, un patrimonio archeologico, artistico,architettonico e paesaggistico di rara bellezza che ne ha fatto per secoli un luogo di ispirazione per artisti, poeti e intellettuali. In riferimento a questo alla fine degli anni ‘30 del Novecento l’architetto Pietro Lingeri progettò e realizzò tre Case per Artisti in stile razionalista, quelle in cui l’Accademia di Brera e le rappresentanze belghe delle Fiandre e della Vallonia ospitano annualmente artisti in residenza.

Per l’occasione verrà presentata l’azione performativa di Sergio Nannicola “NutriMenti dell’Isola”.

L’iniziativa è promossa dall’Accademia di Belle Arti di Brera e dalla Fondazione Isola Comacina in collaborazione con il Comune di Tremezzina.

Informazioni sulla mostra

Sede espositiva: Ex Chiesa di San Carpoforo,via Formentini 10 – 20121 Milano

Apertura al pubblico: dal 2 al 10 Maggio 2019

Orario: dal lunedi al venerdin9.00 – 18.30, sabato 9.00 – 13.30

Giorno di chiusura: Domenica

Ingresso gratuito

Annunci

NutriMenti dell’isola Comacina – Dal 3 al 13 Settembre 2018 – Isola Comacina (Co)

In occasione della residenza d’artista sull’Isola Comacina, l’artista Sergio Nannicola, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, autore degli oramai noti “Piatti del cratere sismico dell’Aquila”, sabato 8 settembre 2018 a partire dalle ore 17:00 realizzerà la performance artistica “NutriMenti dell’Isola Comacina”. Durante la performance, unica nel suo genere, che si terrà presso l’area contigua allo Chalet del Bar La Botte, si potrà ricordare l’incredibile storia del luogo e degustare alcuni cibi realizzati rigorosamente con la forma dell’Isola Comacina. Con l’occasione, da lunedì 3 a giovedì 13 settembre  sarà possibile visionare disegni e progetti e, in anteprima, alcuni prototipi di stampi e piatti ceramici creati per l’evento, presso lo studio temporaneo dell’artista progettato negli anni ’20 dall’Architetto Pietro Lingeri.

I NutriMenti dell’Isola Comacina saranno realizzati da Barbara Casagrande

I COLORI E IL MITO DELL’ISOLA – Presentazione del libro presso la Sala Napoleonica dell’Accademia di Belle Arti di Brera – Milano

I COLORI E IL MITO DELL’ISOLA

Giovedì 22 marzo 2018 ore 15.30

Sala Napoleonica dell’Accademia di Belle Arti di Brera – Milano

Saranno presenti:

Prof. Franco Marrocco – Direttore dell’Accademia di Brera
Ing. Marco Galateri di Genola
Avv. Mauro Guerra – Sindaco di Tremezzina
Prof. Giuseppe Sabatino – Accademia di Brera
Manfredi Maretti – Editore
Prof.ssa Franca Zuccoli – Università Milano-Bicocca
Prof.ssa Valeria Tassinari – Accademia di Brera
Prof.ssa Maria Cristiana Fioretti –Accademia di Brera.

Modera il Prof. Marco Pellizzola

Un libro che nasce da un’intensa esperienza didattica, ambientata sull’Isola Comacina e finalizzata ad esercitare sguardo, pensiero e manualità in una pratica dell’arte che esce dalle aule per entrare in rapporto con il contesto ambientale e i visitatori. In questo irripetibile laboratorio open air ambientato sul Lago di Como, gli studenti della scuola di Decorazione dell’Accademia di Brera, con la collaborazione della scuola di Decorazione dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, hanno lavorato in stretto dialogo con i docenti per interpretare lo spirito del luogo, attraverso progetti artistici concretizzati in opere di varia tipologia, che sono rimaste installate per tutta l’estate 2017. Il volume, presentato a consuntivo dell’iniziativa, curato da Sergio Nannicola, Marco Pellizzola e Valeria Tassinari, documenta con testi e immagini l’obiettivo principale di questo progetto, ovvero rendere gli studenti sensibili al tema del colore e della storia del sito, elementi costitutivi di un percorso condiviso, ma sviluppato liberamente nella ricerca individuale dei numerosi giovani autori.